Start me up non è solo una delle canzoni più famose dei Rolling Stones. Da oltre tre anni è una trasmissione radiofonica, disponibile attraverso podcast, che racconta l’innovazione sociale e tecnologica al Sud. “Tutto è iniziato come un programma su una radio locale di Messina“, racconta l’ideatore e conduttore Fabio Bruno. “Questa esperienza mi è piaciuta molto. Così ho pensato di fare qualcosa per me e ho creato la formula attuale. Un podcast settimanale con un ospite”. Un format che pian piano ha conquistato il pubblico e trovato partner che sostengono l’iniziativa.

 

Come nasce Start me up

Bruno, che ha studiato Comunicazione tra l’università messinese e Torino, ha ideato Start me up proprio ascoltando la radio. “Seguivo principalmente Radio 24 e i canali Rai. Tutti i programmi che trattavano innovazione e impresa erano focalizzati sul nord”, ricorda. Quello che mancava, quindi, era uno sguardo attento su quanto succedeva anche nel Meridione. “Non c’era un reale racconto su quello che accadeva al sud“. Da qui l’idea di creare uno spazio per dare voce all’ambiente vivace del Mezzogiorno e alle idee di chi ha lasciato la terra d’origine.

 

Raccontare l’innovazione

Consigli per addetti ai lavori, commenti a notizie d’attualità, imprese che mettono al centro il territorio. I protagonisti che si sono alternati al microfono di Start me up in questi anni sono molti. “Mi appassionano sempre più l’innovazione sociale e culturale”, riflette Fabio Bruno. “Mi piace raccontare le storie di chi apporta qualcosa di realmente innovativo, iniziative che hanno un impatto”. Non mancano anche le puntate “speciali”, registrate nel corso di eventi e manifestazioni legati al mondo dell’impresa (come la Startup Weekend di Catania).

“So che sembra strano dirlo, ma passo le giornate su Facebook”, scherza il conduttore. È da gruppi e pagine specialistiche che trova gli ospiti della sua trasmissione. “Da un anno e mezzo circa iniziano anche ad arrivare le segnalazioni, ma il mio lavoro principale è andare a cercare quali sono le idee interessanti o capire come evolvono quelle di cui abbiamo già parlato”.

 

Ascolta “Start Me Up” su Spreaker.

Il “potere” del Podcast

Da strumento quasi di nicchia, il podcast sta raggiungendo una discreta fama anche in Italia. “È uno strumento bellissimo”, afferma entusiasta Fabio Bruno. “Sicuramente c’è la comodità di ascoltare cosa vuoi e dove vuoi. Ma è anche un ritorno all’essenza: il racconto, fin dall’antichità, è fatto di voci”. Parole che oggi parlano anche di un ricco ecosistema fatto di imprese creative e tecnologicamente avanzate.

 

Vuoi conoscere un ambiente stimolante, formato da professionisti provenienti da diversi settori? Vulcanìc è sempre alla ricerca di nuovi elementi da inserire all’interno del network