A new publishing experience“. Così WordPress definisce la sua ultima e attesissima novità: Gutenberg. Si tratta di un composer che introduce un nuovo concetto, quello dei “blocchi“. È una suddivisione che permetterà agli utenti di agire immediatamente su porzioni di siti e blog ospitati su una delle più famose piattaforme al mondo.

I vantaggi di Gutenberg

Il nuovo composer agevolerà il lavoro per chiunque abbia a che fare con WordPress. “Gli editor precedenti non erano sempre compatibili e stabili, soprattutto in caso di disattivazione del plugin. Con Gutenberg questi problemi verranno eliminati”, spiega Francesco Grasso, sviluppatore di temi WordPress per Yithemes.com. “Attualmente il progetto è in fase beta, siamo in pieno sviluppo”, continua Grasso. “Sarà incluso nella release 5 che dovrebbe essere rilasciata entro i prossimi cinque mesi”.

Secondo i vertici di WordPress ed esperti del settore, la nuova interfaccia è dedicata sia ai nuovi utenti – che avranno a che fare con un’interfaccia più semplice – che agli utilizzatori con maggiore esperienza. In precedenza, anche un semplice copia-e-incolla poteva determinare problemi con la formattazione di un testo; Gutenberg permette di salvarla, agevolando la personalizzazione dei blocchi e una maggiore cura dei layout.


“L’utilizzatore medio si troverà di fronte a un’alternativa più funzionale e completa”, afferma Francesco Grasso. “Gli addetti ai lavori avranno maggiore pulizia del prodotto. I blocchi, che saranno realmente utili alla creazione di una pagina saranno inclusi. Tutto il resto sarà aggiunto attraverso plugin“.

Una rivoluzione per WordPress

L’editor di WordPress non vede sostanziali innovazioni ormai da anni, per questo motivo è nata l’esigenza di introdurre quella che viene percepita come una vera e propria rivoluzione. Da qui l’idea di chiamare il nuovo elemento come il padre della stampa moderna, Johann Gutenberg. “È davvero una grande rivoluzione”, commenta lo sviluppatore etneo. “Prima ti trovavi a scrivere solo il contenuto, ora puoi organizzare facilmente anche il layout – prosegue – Colonne, immagini, short code, video saranno inseriti in maniera più semplice e flessibile”. Un passo in avanti verso “le esigenze degli utilizzatori. Che siano geek, smanettoni o utenti base“.

Vuoi conoscere i prossimi appuntamenti dedicati al mondo dell’informatica? Tieni d’occhio il nostro sito e la nostra pagina Facebook!