Aspiranti sturtupper e imprenditori alla ricerca di finanziamenti e sostegni economici, pronti ai nastri di partenza! Per chi aspira a partecipare a call e bandi sono previste diverse occasioni imperdibili nei primi mesi del 2018. Dopo la chiamata di Bassi comunicanti e il quinto round di Digital news initiative di Google, ecco una selezione delle opportunità da prendere al volo tra quelle già attive e quelle di prossimo avvio.

Marchi +3

La misura Marchi +3 è stanziata dal ministero dello Sviluppo Economico e l’Unioncamere. Come dice lo stesso nome, si tratta di un sostegno in favore delle piccole e medie imprese per l’estensione all’estero dei propri marchi. L’agevolazione riguarda l’ampliamento sia all’interno dei confini dell’Unione Europea che a livello internazionale, con attenzione particolare ai mercati di Stati Uniti e Cina. Uno dei vincoli, però, riguarda la sede sociale che deve essere necessariamente italiana. La data di apertura è prevista per mercoledì 7 marzo 2018, fino a esaurimento dei finanziamenti.

 

Sme

Tre miliardi di euro destinati alle pmi tra il 2014 e il 2020. Lo Sme Instrument è un’occasione imperdibile per tutte quelle realtà che hanno alla base due elementi fondamentali: volontà di innovare e scommettersi nello scenario internazionale. I fondi derivano dal piano Horizon 2020. Sme prevede tre momenti: valutazione dell’idea e dalla fattibilità, dimostrazione e market replication e infine commercializzazione. Diverse le chiamate annuali; la data di apertura è stata fissata al mese di febbraio 2018, la chiusura è prevista per ottobre 2020.

 

Open eye

Non è un finanziamento vero e proprio, ma è rivolto all’internazionalizzazione anche Open eye, il cosiddetto Erasmus per giovani imprenditori. È un programma attivo dal 2009, finanziato dalla Commissione europea, aperto ai partecipanti di 38 Paesi europei. Lo scopo è facilitare lo scambio di idee tra startup attive o da realizzare attraverso una maggiore internazionalizzazione. Grazie a un rimborso spese per un massimo di sei mesi è possibile trasferirsi all’estero, da un imprenditore che potrà fornire delle conoscenze sul campo. L’ospitante, dal canto suo, si confronterà con una figura con una diversa formazione.

 

Unicredit Start lab

Un programma di agevolazione con “l’obiettivo di identificare e sostenere la nascita e la crescita di nuove realtà imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico e innovativo”. Unicredit Start lab è rivolto a startup e pmi innovative che possono ottenere quattro finanziamenti da diecimila euro ciascuno. I partecipanti hanno la possibilità di frequentare anche l’academy dell’istituto bancario e accedere ad altre attività di mentoring. Gruppi e singoli possono inviare la propria candidatura entro il 9 aprile 2018 allegando anche il business plan.

 

Selfiemployment

Non è di certo una novità, ma è un’occasione da poter sfruttare. Selfiemployment fa parte del programma Garanzia giovani del ministero del Lavoro e punta a sostenere l’autoimprenditorialità. Possono accedere ragazzi e ragazze tra i 18 e i 29 anni. Si tratta di una misura articolata in due fasi: formazione e accesso ai finanziamenti. Partecipano enti nazionali, ma anche locali come Comuni, associazioni, enti no profit e perfino università.

 

Vuoi scoprire i punti di forza della tua startup? Affidati al nostro incubatore. Vulcanìc può darti il sostegno per aprire nuove strade alla tua impresa